Le nostre riserve: Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto

La Riserva Naturale Orientata Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto è stata istituita il 18 Aprile 2000.

Trappa da OpenStreetMap nella carta soprastante sono indicate le cime più rilevanti della RNO

La vasta area protetta conta ben 4.641 ha di cui 2.473 in Zona A e 2.168 in Zona B. E’compresa nella vasta area delle pianure costiere orientali del palermitano. Disposta  come una “U” inclinata in senso antiorario e solcato al centro da una profonda valle, la catena montuosa si innalza, con pareti strapiombanti e creste aguzze, a quote comprese tra i 400 ed oltre 800 metri nel versante costiero tirrenico, tra gli abitati di Altavilla Milicia e Trabia, mentre, oltre la valle, i rilievi raggiungono e superano i 1000 metri, sino a culminare nei 1257 di Pizzo Trigna.

La natura calcarea del complesso montuoso e la presenza di alcuni corsi d’acqua hanno dato origine ad un ambiente carsico ricco di cavità, tra le quali la grotta Mazzamuto, interessante dal punto di vista archeologico e paleontologico, e le grotte Brigli, dei Leoni, du Ficu, notevoli sotto il profilo speleologico.

Dal punto di vista vegetazionale, rilevanti sono i lembi relitti di boschi naturali costituiti da diverse specie di querce sempreverdi e caducifoglie, così come la vegetazione delle rupi (che annoverano piante espressive ed alcuni endemismi) e quella dei corsi d’acqua per la presenza di specie igrofile (Salici e Pioppi); significativa, infine la presenza dell’Agrifoglio, nelle aree sommitali.

Notevole l’aspetto faunistico della Riserva. La presenza di habitat diversi, infatti, determina la presenza di una consistente ed importante comunità avifaunistica rappresentata principalmente da varie specie di rapaci diurni e notturni, tra i quali l’Aquila reale e il Falco pellegrino.

Tra i mammiferi, di notevole interesse la presenza della Lepre appenninica. I rettili, infine, sono rappresentati, tra gli altri, dal Ramarro, dal Biacco e dal Colubro.

La straordinaria veduta dalla cima di Monte Sant’Onofrio

L’Eremo di San Felice visto dalla sovrastante  omonima Rocca, dietro esso il Lago Rosamarina

Nell’ambito della riserva si segnala l’Eremo di San Felice, una deliziosa chiesa rupestre immersa nella natura edificata tra a fine del 1200 e l’inizio del 1300.

Attualmente è aperta alla fruizione gestita dall’Associazione Amici di San Felice a cui occorre rivolgersi per usufruire della struttura o effettuare escursioni in riserva: http://www.amicidisanfelice.it

Nella foto sono con Camillo Sortino davanti l’Eremo


I SENTIERI DELLA RISERVA

L’Ente gestore ha predisposto una fitta rete di sentieri (ben 27), adatti ad ogni esigenza e possibilità, che consentono la fruizione degli ambienti più belli e significativi della Riserva.

Grado di difficoltà: T,E,EE >>> Grado di difficoltà dei percorsi escursionistici

Alcuni sentieri potrebbero essere impraticabili per diversi motivi pertanto prima di effettuare l’escursione sarebbe bene informarsi con chi conosce i percorsi attivi. Per qualsiasi info sono a disposizione, contattatemi.

1 – “Sentiero Monte Cane” (Strada carrabile di servizio), tempo di percorrenza 5 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 8.240 mt.

2 – “Sentiero du Vuoi” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 30 min, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 700 mt.

3 – “Sentiero Gurgo” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 1,50 h, difficoltà medio-alta (E), lunghezza del percorso 2.380 mt.

4 – “Sentiero Crafocchi” (Strada carrabile di servizio), tempo di percorrenza 1,25 h, difficoltà medio-bassa (T), lunghezza del percorso 2.550 mt.

5 – “Sentiero Acqua Ammucciata” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 45 min, difficoltà medio-alta (E), lunghezza del percorso 930 mt.

6 – “Sentiero Batia” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 45 min, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 950 mt.

7 – “Sentiero Portella Pizzo nudo” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 40 min, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 1.150 mt.

8 – “Sentiero Muccicasi” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 60 min, difficoltà medio-bassa (T), lunghezza del percorso 1.800 mt.

9 – “Sentiero Santo Onofrio” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 3,50 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 6.250 mt.

10 – “Sentiero Vausu Russu” (Strada carrabile di servizio). tempo di percorrenza 2 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 3.300 mt.

11 – “Sentierp Artale” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 10 min, difficoltà bassa (T), lunghezza del percorso 300 mt.

12 – “Sentiero Vaddi du Puzzu” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 1 h, difficoltà medio-alta (E), lunghezza del percorso 1.350 mt.

13 – “Chiano di Campani” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 3 h, difficoltà alta (EE), lunghezza del percorso 3.900 m

14 – “Sentiero Ricottelli” (Strada carrabile di servizio), tempo di percorrenza 25 min, difficoltà bassa (T), lunghezza del percorso 840 mt.

15 – “Sentiero Ervi Bianchi” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 1 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 1.800 mt.

16 – “Sentiero Cozzo Torretta” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 5 min, difficoltà bassa (T), lunghezza del percorso 180 mt.

17 – “Sentiero Todisca” (Stradella carrabile di servizio-Sentiero natura), tempo di percorrenza 3 h, difficoltà medio-alta (E), lunghezza del percorso 6.600 mt.

18 – “Sentiero Pizzu di Cani” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 1,30 min, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 2.800 mt.

19 – “Sentiero Corsa dei Ladri” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 20 min, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 600 mt

20 – “Sentiero Dabbisu” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 10 min, difficoltà bassa (T), lunghezza del percorso 350 mt.

21 – “Sentiero Cavallazzi” (Stradella carrabile di servizio), tempo di percorrenza 1,35 h, difficoltà medio-bassa (T), lunghezza del percorso 3.700 mt.

22 – “Sentiero Aguni” (Stradella carrabile di servizio), tempo di percorrenza 1,30 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 3.200 mt.

23 – “Sentiero Donna Momma” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 1,20 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 2.620 mt.

24 – “Sentiero delle Orchidee” (Sentiero natura), tempo di percorrenza 1,30 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 2.850 mt.

25 – “Sentiero San Michele” (Stradella carrabile di servizio), tempo di percorrenza 1 h, difficoltà media (E), lunghezza del percorso 2.400 mt.

26 – “Sentiero dà Rina” (Stradella carrabile di servizio), tempo di percorrenza 1,40 h. difficoltà media (E), lunghezza del percorso 3.900 mt.

27 – “Sentiero Aguni” (Stradella carrabile di servizio), tempo di percorrenza 30 min. difficoltà media (E), lunghezza del percorso 1.150 mt.

Davanti il maestoso ingresso della Grotta Mazzamuto


Permanent link to this article: https://www.sicilyhiking.it/riserve-e-parchi/le-nostre-riserve-pizzo-cane-pizzo-trigna-e-grotta-mazzamuto/