La scarpa da montagna: obbligatoria per chi pratica l’escursionismo

COME SCEGLIERE LE SCARPE DA MONTAGNA DA TREKKING O HIKING

Il primo concetto da introdurre è che la bellezza non è un parametro adatto ad orientare la scelta, non dimentichiamo che si tratta di una “attrezzatura tecnica”, quel che interessa non è l’estetica ma il comfort e la performance. Per quanto oggi l’apparenza domini gran parte delle nostre scelte, vi troverete a maledire il bel colore o la forma particolare, quando una vescica infastidirà la vostra escursione.

Quindi cosa scegliere ? Alte o basse, impermeabili o no ? La scelta delle scarpe da montagna e trekking viene fatta in funzione di alcuni criteri: il terreno di pratica, la durata dell’escursione, le condizioni atmosferiche ed il sostegno.

IL TERRENO DI PRATICA
Durante una passeggiata in piano si cercherà soprattutto comfort e libertà di movimento. Invece durante un’escursione in montagna avrete bisogno di sostegno a livello della caviglia.

LA DURATA DELLE ESCURSIONI
La durata delle escursioni è spesso legata al livello di pratica:

BREVE
Per un’escursione breve (inferiore alle 3 ore) sarà sufficiente un ammortizzamento al tallone.

MEDIA – LUNGA
Per un’escursione media o lunga (+ di 3 ore) avrete bisogno di un ammortizzamento integrale.

LE CONDIZIONI ATMOSFERICHE
Alcuni programmano le loro escursioni solo con il bel tempo, altri sono più temerari. A quale categoria appartieni?

TRASPIRABILITÀ
Se si cammina solo con tempo bello, si avrà bisogno soprattutto di traspirabilità.

IMPERMEABILITÀ
Se si cammina con qualsiasi condizione atmosferica, servirà l’impermeabilità.

IL SOSTEGNO

Infine, in funzione della fragilità delle vostre caviglie, sceglierete una scarpa a tomaia alta per un miglior sostegno, o a tomaia bassa se preferite la libertà di movimento.

Interessante articolo di Trekking.it: https://trekking.it/abbigliamento-e-attrezzature/come-scegliere-scarpe-trekking-carattersitiche.html

Permalink link a questo articolo: https://www.sicilyhiking.it/tecnica/la-scarpa-da-montagna-obbligatoria-per-chi-pratica-lescursionismo/